Acustica ambientale
I nostri servizi in materia di acustica ambientale consistono in:
  • Valutazioni strumentali del rumore negli ambienti di lavoro in ottemperanza al D. Lgs. 277/91
  • Valutazioni di impatto acustico e di clima acusticoMisurazioni acustiche    ambientali
  • Collaudi acustici
  • Misurazione delle vibrazioni ed indagini manutentive revisionali sulle macchine
Misure di campi elettromagnetici
  • Misure di grandezze elettriche
  • Misure di resistenza di terra
  • Misure di tensioni di passe contatto
  • Misure di impedenza
  • Misure di rumore
  • Misure di campi elettromagnetici
  • Verifiche sugli impianti elettrici e speciali
  • Verifiche su quadri elettrici
  • Verifiche su apparecchi industriali
Dotazione strumentale
  • NHT 310 Misuratore campi EM Larga Banda: DC÷40GHz
  • GSC57 Strumento multifunzione per complete verifiche su impianti elettrici e analisi qualità di rete
  • HT2055 Misuratore di tensione di Passo e Contatto fino a 50A
NHT 310 Misuratore campi EM Larga Banda: DC÷40GHz

NHT 310 Misuratore campi EM Larga Banda: DC÷40GHz

GSC57 Strumento multifunzione per complete verifiche su impianti elettrici e analisi qualità di rete

GSC57 Strumento multifunzione per complete verifiche su impianti elettrici e analisi qualità di rete

HT2055 Misuratore di tensione di Passo e Contatto fino a 50A

HT2055 Misuratore di tensione di Passo e Contatto fino a 50A

 

Descrizione del servizio
 
Lo studio di ingegneria DM Engineering offre i seguenti servizi di analisi e misura per la corretta valutazione del rischio elettromagnetico:
  • classificazione delle sorgenti e individuazione di quelle giustificabili (conformi a priori);
  • individuazione di tutte le sorgenti suscettibili di necessitare ulteriori valutazione dell’esposizione che richiedono, quindi, la misurazione del livello di campo elettromagnetico;
  • misurazione dell’intensità del campo elettrico, magnetico ed elettromagnetico e misura del campo magnetico statico per i punti di misura individuati;
  • confronto con i limiti di legge e determinazione della classe di rischio;
  • valutazione e calcolo dell’indice Iwp, per esposizione a sorgenti multiple e per segnali di forma d’onda complessa, dei livelli di esposizione complessivi mediante analisi nel dominio del tempo con il metodo del picco ponderato;
  • valutazione del rischio per i soggetti particolarmente sensibili al rischio da esposizione (soggetti portatori di pacemaker, valvole cardiache, protesi metalliche, donne in stato di gravidanza, soggetti con patologie cardiovascolari o infarti recenti);
  • misure di prevenzione e protezione: misure tecniche ed organizzative di riduzione dell’esposizione, determinazione delle distanze di sicurezza (zonizzazione), individuazione delle aree a rischio, indicazione della segnaletica obbligatoria e consigliata.
Per la valutazione del rischio da esposizione ai campi elettromagnetici metodologia della valutazione elaborata dal lo studio di ingegneria DM Engineering applica le metodologie conformi alle norme tecniche di riferimento, alle direttive europee per gli agenti fisici ed alle Linee Guida ICNIRP. Le principali sono:
  • CEI 211-6 (2001-01) “Guida per la misura e per la valutazione dei campi elettrici e magnetici nell’intervallo di frequenza 0 Hz 10 kHz, con riferimento all’esposizione umana”.
  • CEI 211-7 (2001-01) “Guida per la misura e per la valutazione dei campi elettrici e magnetici nell’intervallo di frequenza 10 kHz – 300 GHz, con riferimento all’esposizione umana”.
  • CEI EN 50413 (2009-03) “Norma di base sulle procedure di misura e di calcolo per l’esposizione umana ai campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici (0 Hz-300 GHz)”
  • CEI EN 50499 (2009-11) “Procedura per la valutazione dell’esposizione dei lavoratori ai campi elettromagnetici”.
  • Indicazioni operative sulla prevenzione e protezione dai rischi all’esposizione agli agenti fisici del  Coordinamento Tecnico per la sicurezza nei luoghi di lavoro delle Regioni e delle Province autonome in collaborazione con INAIL.
Personale qualificato
Così come richiesto dal Testo Unico sulla Sicurezza nei Luoghi di Lavoro, la valutazione dei rischi derivanti da esposizione ai campi elettromagnetici deve essere effettuata da personale qualificato, in possesso di specifiche conoscenze in materia (D.Lgs 81/08, art. 181, c. 2).